Il pagamento inefficace ex art. 44 l.fall. va richiesto al terzo accipiens e non alla banca che abbia eseguito il bonifico

Una curatela fallimentare conveniva in giudizio la Cassa di Risparmio di Asti S.p.a. per far dichiarare inefficace ex art. 44 l.fall. un pagamento eseguito dalla debitrice, a fallimento dichiarato, mediante ordine di bonifico e annotazione a debito in conto corrente. La banca si costituiva eccependo il proprio difetto di legittimazione passiva. A definizione della disputa,Continua a leggere “Il pagamento inefficace ex art. 44 l.fall. va richiesto al terzo accipiens e non alla banca che abbia eseguito il bonifico”

L’esordio della moneta “scritturale” nelle aule di giustizia

La moneta scritturale Con l’espressione “moneta scritturale” o “moneta bancaria” si fa riferimento agli strumenti di pagamento gestiti da banche e intermediari in luogo dei trasferimenti materiali di denaro (assegni, vaglia e altri strumenti cartolari, bonifici, disposizioni di addebito, carte di pagamento, etc.). Non si tratta di moneta, ma di strumenti di circolazione e trasmissioneContinua a leggere “L’esordio della moneta “scritturale” nelle aule di giustizia”

Il valore degli estratti conto bancari in sede di insinuazione al passivo

Con l’ordinanza n. 31195 del 3/12/2018 la Corte di Cass. civ. Sez. I ha confermato quanto detto in precedenza con la pronuncia 12/09/2018 n. 22208, ribadendo, attraverso la valorizzazione dell’istituto del rendiconto, quale sia il valore degli estratti conto della banca in sede di procedimento di insinuazione al passivo.