La vendita in contropartita diretta di per sé non genera alcun conflitto di interessi

E’ tesi frequente quella per cui la vendita in contropartita diretta di uno strumento finanziario darebbe origine ad un conflitto di interessi. Il che, però, non è corretto.